Cappuccetto Rosso

Cappuccetto Rosso é la protagonista di una fiaba fra le più conosciute al mondo (Vuoi conoscere i personaggi della fiaba? Guarda qui: immagini cappuccetto rosso da colorare).
Si tratta di una storia molto antica, sembra venisse raccontata già nel 1300 in Francia, ma successivamente nacquero numerose varianti scritte.
Ad oggi le versioni più famose rimangono due:
La più antica del 1697, scritta da Charles Perrault, che si trova nella raccolta di fiabe “I racconti di mamma l'oca”, priva di un lieto fine, e quella scritta nel 1857 dei fratelli Grimm, che invece vede un risvolto positivo della storia ed é per questo la più letta e amata dai bambini.
La protagonista della fiaba é Cappuccetto Rosso, una bambina dolce e gentile a cui la madre un giorno chiese di portare alla nonna, che era ammalata, un cestino con del cibo; l'anziana signora non viveva vicino alla nipote, ma aveva una casa nel bosco che distava circa mezz'ora di cammino. Continua dopo le immagini...
 

Continua… Cappuccetto Rosso

La giovane bambina allora intraprese il suo viaggio con i viveri, ma lungo il sentiero incontrò un lupo, che iniziò a parlare gentilmente con lei. La fanciulla non provò paura e si intrattenne con  l'animale, il quale in maniera molto astuta riuscì a scoprire dove si trovava la casa della nonna.
A questo punto Cappuccetto Rosso salutò il lupo e decise di allontanarsi dal sentiero per raccogliere qualche fiore per la nonna. Il lupo approfittando della sosta della giovane arrivò per primo alla casa e nuovamente utilizzando l'inganno riuscì a farsi aprire la porta dall'anziana signora e a divorarla .
Non sazio decise di voler riservare lo stesso trattamento alla fanciulla e mise in atto un terribile piano. Indossò i vestiti della nonna, si distese nel letto nascondendo il suo corpo sotto le coperte e attese l'arrivo della povera bambina.
Cappuccetto Rosso, come previsto dal lupo, arrivò ben presto alla porta, entrò in casa e non si accorse dell'inganno, così il lupo riuscì a mangiare anche lei.
Il cattivo animale con la pancia piena non riuscì più a muoversi e rimase nel letto, dove si addormentò. Fortunatamente un taglialegna decise di entrare in casa per vedere se la vecchia signora aveva bisogno di qualcosa, ma con sua enorme sorpresa vide il lupo che stava cercando da tempo. Pensò che era meglio non sparargli, ma tagliargli la pancia in quanto la nonna poteva essere ancora viva all'interno, quindi decise di prendere delle forbici e di tagliare il ventre della bestia, dal quale uscirono illese la nipote e la nonna. Cappuccetto Rosso allora prese delle grosse pietre e le infilò nella pancia del lupo, che al suo risveglio a causa dell'enorme peso cadde e morì.
Come tutte le fiabe anche quella di Cappuccetto Rosso nasce con l'intento di insegnare qualcosa, in questo caso la morale della storia, nella versione per i bambini, é quella di diffidare dagli sconosciuti e di non addentrassi soli in posti sconosciuti.

Posted in cartoni.